Uncategorized November 23, 2016
Mobilità sostenibile: 3 città da vivere in bicicletta

Mobilità sostenibile: 3 città da vivere in bicicletta

Nell’epoca del riscaldamento climatico e dell’incremento dei livelli di inquinamento che affliggono il nostro pianeta – fenomeni causati ad esempio dalle emissioni umane di gas ad effetto serra (le quali sono direttamente collegate ai consumi umani di energia) – l’Unione Europea, con il progetto “Smart Cities and Communities Iniziative”, ha adottato una scelta di responsabilità sociale. L’obiettivo, entro il termine ultimo del 2020, è quello di rendere le città più efficienti, ossia tali da produrre energia pulita, consumare meno e migliorare la qualità della vita dei cittadini. In particolare, il progetto comunitario mira ad attuare nei paesi membri specifiche strategie che, adottando nuove tecnologie della comunicazione, della mobilità sostenibile, dell’ambiente e dell’efficienza energetica, siano in grado di ridurre l’impatto ambientale delle città diminuendo notevolmente le emissioni di CO2.

bici città studenti amsterdam ferrara gand

Cosa si intende per mobilità sostenibile? Affinché una città si possa definire “sostenibile”, almeno il 15% degli spostamenti deve avvenire in bici e gli spostamenti in auto e moto non devono superare il 50%. Da qui l’idea di intraprendere insieme a voi un brevissimo “viaggio” tra le città europee che si caratterizzano per il maggior impiego della bicicletta quale mezzo di trasporto principale, e che sono in grado in tal modo di agevolare sia la vita dei loro abitanti che le giornate dei molteplici turisti che ogni anno sono soliti visitarle.

#Gand

bicicletta città studenti amsterdam ferrara gand studocu

Le Fiandre rappresentano da sempre un vero e proprio paradiso per gli amanti della bici. Celebri sono i percorsi che permettono di visitarle attraversando le città più note, come Bruxelles a Gand. Fra i più noti si ricorda l’itinerario, contraddistinto dalla sigla LF5 e facente parte della rete ufficiale fiamminga, che coinvolgendo i visitatori in escursioni giornaliere permette loro di ammirare i paesaggi mozzafiato offerti dalla campagna fiamminga. Pedalando per le vie di Gand, vi troverete spesso a costeggiare fiumi e canali, lungo i quali è possibile penetrare nella città fra vicoli che si aprono improvvisamente in grandi piazze.

La città universitaria più grande del Belgio è stata realizzata su misura di pedone e ciclista. Ai più di 60.000 studenti di nazionalità belga e non che ogni anno popolano la città fiamminga, Studentenmobiliteit – organizzazione attiva nel settore del noleggio – offre la possibilità di noleggiare più di 8000 biciclette a prezzi super convenienti, con l’obiettivo di migliorare la mobilità sostenibile della città. All’inizio dell’anno accademico, gli studenti muniti di una valida carta che attesti il loro status potranno prima prenotare e poi, in seguito alla stipula del contratto, usufruire delle loro bici per una durata massima di 14 mesi.

Allo scadere del contratto ed in seguito alla restituzione della bicicletta potranno ricevere il deposito cauzionale precedentemente versato che rappresenta più del 50% del canone di noleggio. L’organizzazione dunque offre un servizio agli studenti avvalendosi di metodologie ecologiche compatibili con gli obiettivi sociali perseguiti dalla città.

#Ferrara

bicicletta città studenti amsterdam ferrara gand studocu

Recentemente premiata da Skyscanner quale città italiana con il maggior numero di biciclette per abitante, i chilometri lungo cui si estende Ferrara sono stati pensati e creati per il piacere della pedalata. Molteplici sono i sondaggi che negli anni hanno dimostrato l’ampio uso del mezzo a due ruote e che hanno incoronato Ferrara “la città delle biciclette”.

Nel 2000, l’indagine svolta dalla DataBank spa, gruppo italiano leader in ricerche e sondaggi, ha dimostrato che il popolo dei ciclisti ferraresi è pari a circa l’89.5% dei suoi 135.000 abitanti. La bici dunque si conferma il mezzo più utilizzato da grandi e piccini per fare spese, per il tempo libero, per andare a scuola e per andare a lavoro. La nostra smart city ha adottato specifici piani dedicati alla gestione dei flussi turistici in entrata che prevedono l’uso del mezzo a due ruote. Ferrara, infatti, offre ai turisti la possibilità di intraprendere percorsi cicloturistici, ossia  visitare gli antichi borghi e oasi protette riscoprendo le antiche tradizioni e profumi tipici del territorio ferrarese.

Gli itinerari offerti sono in grado di soddisfare le esigenze di tutti i viaggiatori, dagli amanti delle lunghe e serene passeggiate ai più avventurosi e sportivi. Si tratta dunque di veri e propri viaggi che mediante il mezzo a due ruote, permettono di comprendere la città e il territorio, il loro passato e il loro presente. Un’esperienza sensoriale che consentirà ai visitatori di scoprire in modo del tutto nuovo le diverse anime e storie che caratterizzano la città.

#Amsterdam

bicicletta città studenti amsterdam ferrara gand studocu

La bici è il mezzo di trasporto più amato dagli olandesi per i quali rappresenta un vero e proprio stile di vita. Le ragioni del suo ampio utilizzo vanno ricercate nella tradizione storica della popolazione olandese. In seguito, infatti, alle numerose proteste dei cittadini che a partire dagli anni settanta iniziarono a chiedere maggiore sicurezza per le strade, il governo diede avvio ad una fase di pianificazione e sviluppo della mobilità urbana.

Oggi Amsterdam è popolata da più di 700.000 bici, per mezzo delle quali è possibile visitare l’intera nazione grazie ad una rete di 35.000 km di piste e corsie ciclabili che affiancano ogni strada olandese. Quotidianamente, nonostante le comuni condizioni atmosferiche quali pioggia, freddo e vento, le bici vengono utilizzate dagli abitanti della capitale, dai bambini agli anziani, per compiere svariate attività come andare a lavoro o per andare a fare la spesa.

Ogni anno i turisti in visita della città, scelgono di intraprendere un tour in bici pedalando lungo i canali, i ponti e le vie dei quartieri più caratteristici quali Jordaan e Red Light District, sperimentando, anche se per pochi giorni, lo stile di vita olandese. Molteplici sono infatti le agenzie dedicate al noleggio delle biciclette destinate all’accoglienza dei flussi turistici in città.

Con questa piccola guida noi di StuDocu speriamo di avervi dato quale idea per un viaggio sostenibile, fateci sapere cosa ne pensate!

Related posts
Saltare la scuola può essere bello, ma per quanto?  Siamo abbastanza sicuri che ormai tutti abbiano sentito la parola “corona”
Uno stile di vita sostenibile deve essere anche costoso?Non esattamente! Uno stile di vita "verde" o sostenibile implica anche un modello di consumo migliore e meno di impatto per
StuDocu è famoso per essere una piattaforma dedicata alla condivisione della conoscenza. Ma cosa sappiamo di cio che succede dietro

Leave a Reply

Your email address will not be published.