May 15, 2017
Come affrontare il test di veterinaria 2017

Come affrontare il test di veterinaria 2017

Il 2 Marzo il MIUR ha reso note le date di svolgimento dei test per l’ingresso alle facoltà di Medicina, Veterinaria, Architettura e Professioni sanitarie per l’anno accademico 2017/2018. Gli studenti che vogliono diventare futuri vetrinari dovranno svolgere il test mercoledì 6 settembre. Questo sarà composto da 60 domande a risposta multipla per le quali i candidati avranno a disposizione 100 minuti di tempo.

Per iscriversi sarà necessario aspettare il prossimo bando del MIUR che dovrebbe uscire a fine giugno, nel quale sono indicate tutte le modalità di svolgimento della prova. Nel bando è indicato anche il funzionamento della graduatoria, gli argomenti principali da studiare e la tipologia di domande che verranno proposte. Inolte verrà indicato il numero totale di posti disponibili, che nel 2016 era di 655 studenti.

1. Informazioni generali

veterianria test studocu studenti

Come accennato, il test è composto da 60 domande che riguarderanno i seguenti argomenti:

  • 2 quesiti di cultura generale;
  • 20 quesiti di ragionamento logico;
  • 16 quesiti di biologia;
  • 16 quesiti di chimica;
  • 6 quesiti di fisica e matematica.

Ogni risposta verrà valutata nel seguente modo:

  • 1,5 punti per ogni risposta corretta;
  • -0,4 punti per ogni risposta sbagliata;
  • 0 punti per ogni domanda lasciata senza risposta.

Il punteggio minimo da ottenere per entrare nella graduatoria nazionale, è stato fissato a 20 dal Ministero. Il punteggio massimo invece, è 90.

2. Come prepararsi alla prova

veterianria test studocu studenti

Il primo consiglio è di programmare i prossimi mesi di studio e iniziare a prepararsi prima dell’uscita del bando di giugno. Gli argomenti infatti, sono molto complessi e ampi, richiederanno impegno e energie per essere adeguatamente messi a punto. Avere un programma di studio è fondamentale per non arrivare di fretta e soprattutto per stabilire su quali materie è necessario spendere più tempo. Potrete utilizzare libri specifici per la preparazione del test. Questi, essendo pensati e realizzati con l’obiettivo di fornire tutte le conoscenze richieste, sono più pratici dei testi universitari o dei libri scolastici, che potete comunque abbinare o utilizzare per il ripasso di alcuni concetti, soprattutto in ambito scientifico. Inoltre potrete esercitarvi scaricando direttamente online i test degli anni scorsi.

Il secondo consiglio è quello di esercitarsi costantemente sulle domande di ragionamento logico. Queste spaventano la maggior parte degli studenti in quanto i tranelli provocano una sensazione di incertezza, di confusione e stress. L’abitudine a questa tipologia di quesiti, nel tempo, potrà essere utile a sopportare meglio la pressione del momento e a mantere lucida la mente, riuscendo così a trovare la necessaria concentrazione e sicurezza.

Infine controllate sempre quali sono le facoltà migliori, tenendo in considerazione anche ai posti disponibili per ogni sede. Non dimenticate anche di pensare ai vostri gusti personali in relazione alle varie città in cui studiare.

3. Graduatoria e scorrimenti

veterianria test studocu studenti

Nel bando 2016 è possibile consultare il regolamento della graduatoria e dei suoi scorrimenti.  Il Cineca, per conto del MIUR, elabora i risultati del test e pubblica sul sito AccessoProgrammato la graduatoria unica nazionale di tutti i partecipati con le prime assegnazioni. Durante questa fase, i candidati con i punteggi più alti sono automaticamente assegnati a una delle sedi scelte in fase di immatricolazione. A fianco del nome gli studenti troveranno la condizione con cui sono stati selezionati, ossia di “assegnato“o “prenotato“. Se lo studente ha la prima condizione significa che ha ottenuto un posto nella prima preferenza espressa in fase di immatricolazione. Entro 4 giorni gli sarà richiesto di immatricolarsi se vuole confermare l’intenzione di iscriversi al corso. Se invece il candidato è assegnato alla condizione di “prenotato”, ha ottenuto un posto nella prima preferenza utile dalla seconda preferenza in giù. Ciò accade perchè dei candidati in graduatoria sono stati appena assegnati proprio nella o nelle scelte per voi più alte, quindi il Ministero non sa ancora di preciso quanti confermeranno il posto. Il candidato in questo casò può decidere se iscriversi in una delle altre preferenze espresse oppure aspettare eventuali scorrimenti della graduatoria.

 

Scritto da: Alessandro

Related posts
Saltare la scuola può essere bello, ma per quanto?  Siamo abbastanza sicuri che ormai tutti abbiano sentito la parola “corona”
Uno stile di vita sostenibile deve essere anche costoso?Non esattamente! Uno stile di vita "verde" o sostenibile implica anche un modello di consumo migliore e meno di impatto per
StuDocu è famoso per essere una piattaforma dedicata alla condivisione della conoscenza. Ma cosa sappiamo di cio che succede dietro

Leave a Reply

Your email address will not be published.