Uncategorized December 01, 2016
Tatuaggi: la top 5 degli stili più richiesti

Tatuaggi: la top 5 degli stili più richiesti

Quasi sette milioni di italiani hanno deciso di decorare la propria pelle. Questo è il risultato emerso dalla prima indagine italiana condotta nel settembre del 2015 dall’Istituto Superiore di Sanità.

I dati hanno evidenziato che 13 italiani su 100 hanno almeno un tatuaggio, fatto per svariate finalità – da quelle estetiche a quelle mediche – e che a ricorrervi siano prevalentemente le donne con una percentuale che si aggira intorno al 13,8% degli intervistati.

Diverse sono le motivazioni alla base di questa scelta: per le vecchie generazioni il tatuaggio è, da sempre, sinonimo di trasgressione e anticonformismo. Per alcuni ha valenza sociale: il tatuaggio diviene espressione del bisogno di appartenenza ad un gruppo, proprio come avveniva nell’antichità per le culture indigene asiatiche.

Per altri, invece, la decisione nasce dalla volontà di ricordare un evento o un’esperienza importante, quasi un momento di transizione da una fase all’altra della vita: sono quelli che ricercano il “per sempre” in un disegno che possa fermare gli attimi di un’emozione, rendendola indelebile sulla pelle.

tattoo stili tatuaggi studocu

A fronte di quanto esposto va tuttavia ricordata la recente controtendenza – emersa da uno studio condotto da Quanta System Observatory – secondo cui 6 tatuati su 10 (il 57% dei tatuati italiani) vorrebbe sostituire, modificare o eliminare un tatuaggio.

 

Se siete curiosi di scoprire qualcosa in più, seguite StuDocu nel variopinto universo dei tattoos, esplorandone 5 diversi stili da cui magari potreste prendere spunto.

#5 Realistic Trash Polka

Nato negli anni duemila in Germania, questo stile ha rivoluzionato la tradizione dei tatuaggi. Precisione dei tratti, stesura di colori pieni e densi e pulizia delle linee sono le principali caratteristiche del realistic trash polka, che rendono il disegno estremamente realistico, a volte quasi simile ad un vero e proprio ritratto. Due sono gli unici colori ammessi: il nero e il rosso. Il tema prevalente in questo innovativo genere è il teschio che il più delle volte è accompagnato da elementi astratti che donano armonia al tatuaggio.

tattoo stili tatuaggi studocu

#4 Irezumi

Nati originariamente con finalità estetico-religiose e utilizzati nel tempo anche a scopo punitivo, gli irezumi si svilupparono come decorazione solo in un secondo momento: in principio definivano la parte della società giapponese che svolgeva lavori gravosi, come pompieri, commercianti e artigiani.

Queste decorazioni, che si ispiravano per lo più ai simboli d’acqua, divennero espressione di valore e coraggio, oltre che di appartenenza ad un gruppo. Da questa tradizione derivano temi ancora in voga quali il dragone – simbolo di saggezza e longevità – e la carpa – associata a qualità mascoline positive, oltre che essere simbolo di buon auspicio.

tattoo stili tatuaggi studocu

#3 Old school

Nato in California tra i soldati della Navy e poi diffusosi in Europa, e così definito in quanto richiama lo stile nautico dei tatuaggi dei marinai statunitensi oltre che dei gruppi di bikers, il genere “old school” è negli ultimi anni tornato in voga dopo il precedente abbandono.

I principali temi  sono rose, cuori, rondini, ancore, sirene e pin-up rigorosamente colorati e riprodotti in modo stilizzato. Il significato di questi tatuaggi va ricercato nei valori cui la tradizione marinara si ispirava, ossia nella vita sregolata che vivevano a bordo di grandi navi mercantili.

tattoo stili tatuaggi studocu

#2 Watercolor

I tatuaggi watercolor o ad acquerello sono realizzati mediante il ricorso a linee morbide e schizzi di colori sfumati che li rendono delicati e dinamici allo stesso tempo. Grazie all’assenza di linee di contorno e all’uso di colori/toni tenui, la pelle non appare tatuata bensì dipinta, e l’effetto prodotto sarà un’immagine leggera e piacevole alla vista, oltre che unica ed originale. Si prestano a questo stile i disegni astratti, fiori, petali, alberi e qualsiasi altro simbolo che sia espressione del mondo della natura.

tattoo stili tatuaggi studocu

#1 Dotwork

Questo genere si lega al puntinismo, stile pittorico sviluppatosi tra fine ottocento e primi del novecento, con cui il colore si scompone attraverso una serie di minuscoli puntini ravvicinati i quali giocando con le diverse dimensioni conferiscono dinamicità e cromia al tatuaggio, trasformando linee e punti in una vera e propria opera d’arte.

Lo stile dotwork si presta perfettamente a tatuaggi a tema geometrico che si caratterizzano per simmetria e definizione. I colori utilizzati per la realizzazione di questo tatuaggio sono tre: nero, blu e rosso. Quest’ultimo conferisce al disegno la profondità necessaria all’effetto tridimensionale.
tattoo stili tatuaggi studocu

 

Related posts
Uno stile di vita sostenibile deve essere anche costoso?Non esattamente! Uno stile di vita "verde" o sostenibile implica anche un modello di consumo migliore e meno di impatto per
StuDocu è famoso per essere una piattaforma dedicata alla condivisione della conoscenza. Ma cosa sappiamo di cio che succede dietro
Si torna a parlare di viaggi sul blog di StuDocu. Oggi in particolare parliamo della Scozia e di come visitarla
Please follow and like us:
error

1 commento su “Tatuaggi: la top 5 degli stili più richiesti”

Leave a Reply

Your email address will not be published.