Vita da studenti May 24, 2017
Procrastinare, uno stile di vita

Procrastinare, uno stile di vita

Rimandare è una delle attività preferite dagli universitari. C’è sempre una birretta al parco o una nuova puntata di una serie TV che porta il povero studente a distrarsi dallo studio e perdere tempo. Da qualche tempo però, una nuova parola è entrata nel vocabolario dei giovani universitari italiani: procrastinare.

Sarà il suo suono un po’ ricercato, o il fatto che non ancora tutti sanno di cosa si tratta, ma la procrastinazione è diventata un tormentone tra gli studenti. Procrastinare è il nuovo modo di studiare e ci sono una marea di modi per farlo (il video vi aiuta se siete a corto di idee).

Studiare senza smartphone vicino al libro è praticamente impossibile: il supporto degli amici e la consapevolezza che anche loro non sono immersi nei libri è una delle poche gioie dell’universiità. Ore spese a consolarsi sui social, mettendo likes a meme divertenti e cercando la motivazione per finire di leggere quel riassunto di 30 pagine che sembra infinito.

Ma la domanda è, cosa ci porta a procrastinare?

Una delle cause più popolari è il doversi occupare di qualcosa che non ci va di fare. Sfido chiunque a non procrastinare al momento di studiare un manuale di 1000 pagine di diritto privato. Più una materia ci piace, più facile è studiarla e non rimandare continuamente dedicandosi al cazzeggio.

Un altro motivo per il quale procrastiniamo è associabile allo stress. Quando siamo tesi, rimandiamo al fututo ciò che dovremmo fare, in modo da non sentirci sotto pressione. Evadere è una buona soluzione temporanea per placare l’ansia, peccato che peggiora solo il livello di stress del giorno successivo.

La tendenza al perfezionismo è una altro fattore che non aiuta, aspettiamo sempre le condizioni ideali per dedicarci allo studio: la camera deve essere in ordine, così come le penne sulla scrivania e piuttosto che cambiare colore dell’evidenziatore usciamo e ne compriamo uno nuovo. Vero anche è che essere organizzati e avere un buon metodo sono alla base di buoni risultati, ma prima di ritinteggiare la vostra stanza di un colore che favorisca la concentrazione, assicuratevi almeno di avere tutto il materiale su cui dovrete studiare!

Le conseguenze

La procrastinazione ci porta ad avere meno tempo per completare i nostri compiti e il nostro studio. Per qualcuno questo potrà essere un aspetto negativo, ma molte persone ritengono di essere più produttive quando si trovano a lavorare sotto pressione.

Procrastinare, inoltre, accresce i sensi di colpa. Ma non siate troppo severi con voi stessi, prima vi perdonerete prima tornete a studiare sereni!

StuDocu procrastinare studiare rimandare

E se avete problemi di procrastinazione, StuDocu ha la soluzione per voi: appunti, riassunti e libri per stare senza pensieri!

 

Federica

Related posts
Saltare la scuola può essere bello, ma per quanto?  Siamo abbastanza sicuri che ormai tutti abbiano sentito la parola “corona”
Uno stile di vita sostenibile deve essere anche costoso?Non esattamente! Uno stile di vita "verde" o sostenibile implica anche un modello di consumo migliore e meno di impatto per
StuDocu è famoso per essere una piattaforma dedicata alla condivisione della conoscenza. Ma cosa sappiamo di cio che succede dietro

Leave a Reply

Your email address will not be published.