Vita da studenti December 04, 2017
E tu vorresti diventare influencer?

E tu vorresti diventare influencer?

Negli ultimi anni abbiamo sentito molto parlare della figura dell’influencer: è un utente con milioni di seguaci sparsi sui vari social network.

Può essere una persona che utilizza YouTube, Instagram, Snapchat, un blog o avere semplicemente una pagina su Facebook dove condivide le sue esperienze di vita quotidiana. La particolarità di questo tipo di utente è che è in grado letteralmente di influenzare i suoi follower.

Perchè diventare influencer?

influencer studocu universita

Andando oltre i pregiudizi e i commenti inappropriati che si sentono ogni giorno, l’influencer sembra essere diventato un vero e proprio lavoro.

Le aziende assumono queste figure per lo sviluppo delle loro strategie di marketing, sfruttando l’appeal e il seguito che possono avere sui social network, generando maggiore awareness e credibilità.

La piattaforma che viene utilizzata per veicolare il messaggio è indifferente, la cosa che è necessario avere è la qualità dei contenuti e della comunicazione; poi che sia Facebook, Twitter o Instagram poco cambia, sarà l’influencer a decidere cosa sia meglio usare in base alla situazione.

Il primo corso professionale per influencer

influencer studocu

Si è iniziato quindi a pensare che fosse necessario dare una formazione a questi utenti, come già avviene negli Stati Uniti e in Spagna.

In Italia si è mossa la Condè Nast, che ha deciso di istituire la Condè Nast Social Academy, il primo corso italiano che si rivolge a potenziali protagonisti dell’influencing marketing.

Ad aprire le danze è stato scelto il comparto beauty & lifestyle: l’obiettivo è quello di insegnare come utilizzare in maniera efficace i social media, grazie ai consigli e alle istruzioni di professionisti del digitale.

Il corso viene proposto in partnership con la divisione Luxe di L’Orèal Italia e con numerosi interventi di docenti di Sda Bocconi School of Management.

La prima sessione vede partecipare 20 studentesse selezionate tra oltre duemila richieste di iscrizione, che stanno prendendo parte ad una classe di 240 ore tra lezioni frontali e esperienze di produzione di contenuti.

Questa prima esperienza si concluderà a Marzo, per poi dare la possibilità ad altri 40 aspiranti influencer di poter intraprendere questo percorso, con due nuovi corsi in programma nel 2018.

Le future edizioni potrebbero poi spostarsi ai settori di moda, food o tecnologia: non ci sono limiti di età o restrizioni particolari, le candidature possono essere inoltrate da chiunque si senta di voler provare a partecipare.

 

Marco

 

Related posts
Saltare la scuola può essere bello, ma per quanto?  Siamo abbastanza sicuri che ormai tutti abbiano sentito la parola “corona”
Uno stile di vita sostenibile deve essere anche costoso?Non esattamente! Uno stile di vita "verde" o sostenibile implica anche un modello di consumo migliore e meno di impatto per
StuDocu è famoso per essere una piattaforma dedicata alla condivisione della conoscenza. Ma cosa sappiamo di cio che succede dietro

Leave a Reply

Your email address will not be published.