Se decidi di studiare all’estero, magari in Erasmus oppure in un altro programma di scambio, questi 5 suggerimenti ti potranno essere utili. Studiare all’estero è una cosa che non scorderai per tutta la vita. Tuttavia, è molto importante avere un piano sia prima di partire, sia mentre ti trovi nel nuovo paese, in modo tale da ottenere la miglior esperienza possibile.
giphy (62)

#1 Imposta un budget

 

Ok, magari tuo padre te lo ha già ripetuto 100.000 volte, ma ha ragione. Infatti, una volta arrivato/a nella nuova meta, scoprirai quanto veloce possano scomparire i tuoi soldi… e non saprai neanche dove! Questo dipende certamente anche da dove starai; magari il costo della vita è più caro, e quando uscirai di sera al bar o in discoteca, i drink costeranno di più. Oppure potrebbe essere il contrario. Ciononostante, la cosa migliore da fare è impostare un budget per ogni settimana o se preferisci, per ogni giorno. Avere un budget (e rispettarlo) ti assicura di non rimanere in un altro stato senza soldi!

giphy (64)

#2 Impara qualcosa sul tuo nuovo paese prima dell’arrivo

 

Non farti trovare impreparato! Impara qualcosa, qualsiasi cosa! Anche delle informazioni semplici possono rivelarsi utili. Per esempio, come si viaggia intorno alla città? Quanto costano gli abbonamenti mensili per tram, treni, e altri mezzi pubblici? Ci sono tariffe speciali per studenti? Magari è meglio imparare a memoria anche i numeri utili in caso di emergenza, o anche semplicemente il numero dei taxi! Imparare tutte queste cose prima ti permetterà di salvare tempo e denaro una volta arrivato/a nella tua nuova destinazione.

giphy (65)

#3 Se il posto ha una lingua diversa – impara le basi

 

Una volta arrivato/a nel tuo nuovo paese potresti scoprire che l’inglese non è sufficiente nella quotidianità (per esempio se qualcuno ti sta avvisando di un pericolo!) La cosa migliore da fare in questi casi è studiare le basi della lingua locale. Questo ti sarà utile anche per le piccole cose, come ad esempio per capire i segnali e le indicazioni stradali, o per destreggiarti nei supermercati – soprattutto alla domanda “vuole la ricevuta?” Non preoccuparti se non sarai madrelingua o se comunque avrai un livello basso. Ricordati che sapere qualcosa è sempre meglio che non sapere niente.

giphy (66)

#4 Festeggia! (ma non saltare troppe lezione)

 

Prima di partire e durante il tuo soggiorno sentirai sicuramente dai tuoi vecchi e nuovi amici la frase: “Sì ma sei in Erasmus”, oppure “sì, lo sai che devi festeggiare, questo è ciò che si fa in Erasmus!”. Per non farti mancare il divertimento saranno spesso presenti serate universitarie specificamente dedicate agli studenti internazionali, di solito a un costo abbordabile, con free drink inclusi nell’entrata. Non finisce il mondo se per una volta fai (un po’ troppo) serata e salti le lezioni la mattina successiva. A lungo andare però potrebbe compromettere la tua carriera universitaria. In Erasmus, normalmente, la presenza spesso non è obbligatoria – ma è importante non mancare a troppe lezioni.

giphy (69)

#5 Prendi in considerazione un lavoro o uno stage

 

Prendere in considerazione uno stage o un lavoro vero non solo ti permetterà di guadagnare del denaro (e quindi avere un budget maggiore), ma ti arricchirà anche a livello personale. Infatti, lavorando in contatto con persone del luogo, imparerai più velocemente e facilmente la lingua del posto. Spesso, inoltre, ci sono lavori apposta per studenti internazionali. Oppure puoi dare lezioni private: puoi insegnare la tua lingua madre o una materia in cui riesci molto bene. Avere un lavoro ti aiuterà anche per il futuro, fornendoti una rete di contatti coi nuovi colleghi, nel caso tu volessi tornare o non partire del tutto! Come, hai già fissato un colloquio? Allora ricordati le basi per una work interview 😉

 


2 commenti

Stew · January 31, 2017 alle 4:33 am

Rob makes some great music, and I agree, he's the perfect person for a Halloween scare. It scares me just to look at him. He's a scary guy, at least from a dinsetca.Brian Garvin

Le 5 borse di studio per mettere le ali - Studocu · January 24, 2017 alle 12:23 pm

[…] fuori dai confini nazionali. Come sempre a StuDocu supportiamo le vostre scelte e in questa guida vi abbiamo fornito qualche consiglio utile a riguardo. Spesso si pensa che l’unica […]

Leave a Reply

Your email address will not be published.