Definita da Carl Von Linnè, naturalista svedese, theobroma cacao, cioè cibo degli dei, la pianta del cacao ha origini antichissime. Secondo alcune ricerche botaniche le prime coltivazioni ad opera dei Maya e le successive degli Aztechi risalgono al 1000 a.C. Oltre a un impiego liturgico e cerimoniale, il cioccolato veniva consumato come bevanda il cui principale effetto era quello di alleviare la sensazione di fatica grazie alla teobromina in esso contenuta.

Il cacao entra a far parte della cultura europea solo nel 1500. Hernàn Cortés importò per la prima volta il cacao in Europa e imparò ad utilizzarlo per preparare la bevanda al cioccolato, scatenando reazioni contrastanti: per alcuni era divina, per altri un’eresia.

cioccolato, cacao

Anche oggi, intorno al cacao e al cioccolato aleggia un’aura di mistero, lussuria e piacere. Recenti sono gli studi sul cioccolato che ne hanno evidenziato le benefiche proprietà: l’ultimo rapporto sui cibi funzionali – pubblicato da Leatherhead, ente di ricerca indipendente con sede a Londra – ha posto attenzione al consumo di dolci e cioccolato in Italia. In particolare è emerso che nel nostro Paese, negli ultimi quattro anni, il consumo globale è aumentato del 19%, e che ogni italiano mangia in media 4 kg di cioccolato in un anno.

Quante volte dopo ore di lavoro o di studio siete stanchi o affaticati? Quante volte a metà mattinata o a metà pomeriggio avete voglia di una pausa snack? Quanti di voi scelgono il cioccolato?

cioccolato, snack, mangiare

Prima di lasciarvi gustare il vostro meritato spuntino, vorremmo mostrarvi i molteplici benefìci associati al cioccolato che potrebbero allietare le vostre giornate.

#5 Il cioccolato allunga la vita

Le persone che assumono regolarmente cacao hanno valori più bassi di pressione arteriosa e quindi una minore esposizione ad eventi cardiovascolari quali infarto e ictus. Questi sono i risultati di uno studio condotto da ricercatori olandesi e pubblicato sugli Archives of Internal Medicine. In particolare, analizzando un campione di 470 uomini di età compresa tra i 65 e gli 84 anni, tenuti sotto osservazione per 15 anni, è emerso che coloro i quali consumavano un certo quantitativo di cacao presentavano un tasso di mortalità inferiore.

cioccolato, vita

#4 Il cioccolato è un antidepressivo naturale

Mangiare cioccolato fa aumentare i livelli di alcuni neurotrasmettitori in grado di indurre sensazioni di piacere, benessere e tranquillità. Il cioccolato, infatti, aumenta la produzione di serotonina, anche detta “ormone della felicità”, che agice a livello cerebrale producendo effetti benèfici sull’umore.

cioccolato, umore, felicità

#3 Il cioccolato fa bene alla memoria

È risaputo che mangiare pesce faccia bene alla memoria, eppure in 100 grammi di merluzzo ci sono solo 194 mg di fosforo rispetto ai 207 mg contenuti in 100 g di cioccolato al latte. Grazie all’alto contenuto di fosforo, il cioccolato è ritenuto utile nei periodi di maggiore stress mentale. Inoltre, ha un alto valore calorico e fornisce zuccheri semplici, ragion per cui può essere utilizzato come snack energetico.

stress

#2 Il cioccolato fa bene alla vista

Lo studio e le ore passate davanti al computer possono affaticare la vista in maniera irreversibile. Le proprietà vascolari del cioccolato permettono di prevenire disturbi alla vista grazie al maggior afflusso di sangue alla retina. In particolare i flavonoidi, potenti antiossidanti contenuti nel cacao, sono in grado di migliorare la circolazione, rendendovi più reattivi sotto molti aspetti.

cioccolato,vista

#1 Il cioccolato favorisce lo sviluppo delle capacità di apprendimento

Mangiare cioccolato almeno una volta a settimana potrebbe potenziare le funzioni cognitive. È quanto dimostra uno studio della University of South Australia pubblicato sulla rivista Appetite. Oggetto di analisi è stato un campione di 968 consumatori con età compresa tra i 23 e i 98 anni, sottoposti ad una serie di test al fine di valutare le loro performance cerebrali. I risultati sono stati un miglioramento della memoria spazio-visuale e organizzativa, e del ragionamento astratto. Inoltre, le quantità minime di caffeina e teobromina contenute nel cioccolato stimolano il sistema nervoso centrale, migliorando la vostra concentrazione e la prontezza dei vostri riflessi.

Adesso non vi resta altro che tuffarvi in una nuvola di cioccolato!il cioccolato fa bene alla maemoria


1 commento

Le cose belle dell'autunno - Benvenuti su StuDocu! · October 21, 2016 alle 11:07 am

[…] Ogni occasione è buona per concedersi una tazza di caffè bollente o una gustosa cioccolata […]

Leave a Reply

Your email address will not be published.