L’ Unioncamere ha pubblicato un nuovo rapporto: “Il lavoro dopo gli studi: la domanda di laureati e diplomati nel 2017”. Tramite il Progetto Excelsior, di cui fa parte il rapporto, le Camere di Commercio d’Italia informano i giovani sulle attuali richieste aziendali.

Troverò mai un lavoro con questo corso di laurea? Quante volte ce lo siamo chiesti. Ma che fare: ascoltare il cuore e le proprie passioni, o seguire la testa e ciò che il mercato chiede? Secondo l’opinione comune, ci sono alcuni corsi che vengono considerati utili a tal proposito, mentre altri per niente. Rispettivamente, potrebbero essere ingegneria e storia dell’arte, o medicina e scienze della comunicazione. Sia ben chiaro: non si parla di difficoltà delle materie, ma proprio di opportunità di carriera che un determinato percorso accademico può offrire. Inoltre, come evidenziato nel rapporto, più del 75% dei neolaureati deve possedere almeno un’esperienza lavorativa ai fini dell’assunzione: un buon ateneo e dei bei voti non bastano più!

Tuttavia, ai fini della scelta universitaria, potrebbe essere utile sapere quali sono stati gli indirizzi più richiesti dagli HR nel 2017. Che tipo di laureati cercano le aziende italiane del giorno d’oggi? Vediamoli insieme nel dettaglio!

Economia

economia business marketing finanza lavoro studocu

Al primo posto troviamo il settore economico, con quasi un terzo dei posti offerti (137.000). Non a caso, i ranking internazionali premiano le università italiane che offrono corsi in ambito economico. Con “Economia” s’intende tutto l’insieme delle discipline, che spaziano dalle scienze economiche al marketing. dalla finanza alla contabilità.

Ingegneria elettronica e dell’informazione

computer informatica elettronica lavoro studocu

Sono circa 45.000 le posizioni per gli ingegneri elettronici e informatici. Inoltre, nel rapporto di Unioncamere si nota che le lauree in ingegneria sono quelle che garantiscono l’assunzione ai candidati più giovani. La percentuale di under 30 occupati subito dopo la laurea è maggiore di quella degli altri corsi.

Insegnamento e formazione

educazione insegnante prof lavoro studocu

Sul terzo gradino del podio troviamo Insegnamento e formazione, con 35.000 posti offerti. A causa delle numerose tensioni tra Scuola e Ministero dell’Istruzione, questo dato risulta essere una piacevole sorpresa. Tanto più che, tra i cinque menzionati, questo è il settore con più elevato tasso di quote rosa.

Sanitario e paramedico

dottore medico lavoro studocu

Come quarto settore troviamo quello sanitario, che offre 33.000 posizioni. Ecco spiegato l’elevatissimo numero di neodiplomati che s’iscrivono agli impossibili test di medicina. Sicuramente, una volta entrati, questi studenti hanno ottime probabilità di trovare un’occupazione dopo gli studi.

Ingegneria industriale

fabbrica industria lavoro studocu

Infine, 30.000 sono i posti assegnati agli ingegneri industriali. Tra i vari corsi di studio figurano: ingegneria chimica, dei materiali, meccanica, energetica, aerospaziale ecc. E’ importante sottolineare che le lauree in ingegneria, nel loro insieme, contano circa 100.000 posizioni offerte in settori soprattutto tecnici e scientifici.

 

 

Giulia P.


0 commenti

Leave a Reply

Your email address will not be published.